Spedizioni gratis oltre i 25€
L’educazione estetica
  • 01 Modello PrimaCopertina copia

L’educazione estetica

13,00 12,35

Quale può essere il ruolo dell’educazione estetica oggi? L’ideale estetico ­ ideale educativo della modernità ­ viene interrogato da un estetologo, uno psicologo, un filosofo, un pedagogista. Un discorso a quattro voci che mentre, nella varietà dell’approccio pluridisciplinare, riflette l’alternativa teorico-pratica implicita nel tema dell’educazione estetica, pure individua una traccia comune nella concorde opposizione a quello scientismo volgare inscritto in un ideale di astratta razionalità.

COD: 9788877260048 Categoria:
000

Quale può essere il ruolo dell’educazione estetica oggi? L’ideale estetico ­ ideale educativo della modernità ­ viene interrogato da un estetologo, uno psicologo, un filosofo, un pedagogista. Un discorso a quattro voci che mentre, nella varietà dell’approccio pluridisciplinare, riflette l’alternativa teorico-pratica implicita nel tema dell’educazione estetica, pure individua una traccia comune nella concorde opposizione a quello scientismo volgare inscritto in un ideale di astratta razionalità. Ma se l’Occidente vive la crisi della modernità, crisi che ovviamente va ben oltre l’Arte e l’Estetica, e investe egualmente tutti gli altri valori che regolano il problematico nesso cultura-società, che ne è dell’educazione estetica? In un momento in cui l’estetico sembra conquistare nuovi spazi istituzionali (l’educazione artistica e l’educazione musicale, varate qualche anno fa per la scuola media dell’obbligo, sono già programmate per la scuola elementare) e sembra, in una società dello spettacolo quale la nostra si presenta, la sigla dominante dell’organizzazione culturale, la domanda s’impone di necessità.
Le riflessioni contenute in questo volume, con testi di Lucia Pizzo Russo, Vittorio Stella, Aldo G. Gargani, Antonio Santoni Rugiu, richiamano l’attenzione dei lettori (e non soltanto degli addetti ai lavori, professionalmente interessati alle vicende del dibattito estetico, ma anche di quelli che, operando quotidianamente nella scuola, hanno forse più frequente e concreta esperienza dei problemi educativi) sull’opportunità di analizzare anche il rapporto di privilegio tra arte e educazione consegnatoci dalla tradizione, per ripensare in maniera adeguata all’oggi l’educazione stessa.

Informazioni aggiuntive

Codice ISBN

9788877260048

N° pagine

84