Simbolica e mitologia
  • aesthetica-creuzer

Simbolica e mitologia

Un’introduzione

16,00 15,20

La sterminata opera di Creuzer – “poligrafo d’antico stile” – sul simbolismo e la mitologia greca e orientale, di cui questo volume presenta la parte teorica introduttiva, è animata dalla consapevolezza dell’impossibilità di una filologia “neutra”, priva del senso dell’Assoluto e del Sacro. Questa Introduzione costituisce perciò sia un’indispensabile guida nel mondo mitico e simbolico pre-ellenico ed ellenico, sia il presupposto storico-critico delle successive ricerche sul fenomeno del “dionisiaco” fino a Nietzsche e ai giorni nostri.

COD: 9788877261304 Categoria:
000

La sterminata opera di Creuzer – “poligrafo d’antico stile” – sul simbolismo e la mitologia greca e orientale, di cui questo volume presenta la parte teorica introduttiva, è animata dalla consapevolezza dell’impossibilità di una filologia “neutra”, priva del senso dell’Assoluto e del Sacro. Questa Introduzione costituisce perciò sia un’indispensabile guida nel mondo mitico e simbolico pre-ellenico ed ellenico, sia il presupposto storico-critico delle successive ricerche sul fenomeno del “dionisiaco” fino a Nietzsche e ai giorni nostri.

Creuzer Friedrich (1771-1858), filologo, storico delle religioni e archeologo. Nella sua opera principale, Symbolik und Mythologie der alten Völker, besonders der Griechen (4 voll., 1810-12), quasi inconsapevolmente si trovò a porre in dubbio le fondamenta della filologia contemporanea, con la sua visione classicheggiante e illuministica dell’antichità. Pose infatti in evidenza il ruolo della componente orientale, dionisiaca e misterica (di cui la cultura dell’epoca si mostrava incapace di comprendere e apprezzare il profondo simbolismo). La sua riflessione esercitò un notevole influsso su Novalis, i Fratelli Schlegel, Schelling, Hegel e i Fratelli Grimm, fi no a pensatori come Bachofen, Nietzsche e Benjamin.

Informazioni aggiuntive

Codice ISBN

9788877261304

Anno di pubblicazione

2020

N° pagine

174

A cura di

Giampiero Moretti